Seconda giornata dei Campionati Regionali Cadetti

18 Settembre 2022

Viola Canovi negli 80 metri e Francesco Bigoni nei 2000 metri in evidenza nella seconda giornata dei Campionati Regionali Cadetti, insieme ai bis di titoli per Thomas Zanelli e Valerio Tagliaferri.

 
Seconda regionale dei Campionati Regionali Individuali Cadetti a Bologna, presso il campo Cus di via del Terrapieno e organizzazione del Cus Bologna.
In palio altri 17 titoli regionali dopo i 15 assegnati nella prima giornata. Ne conquista 2 oggi Thomas Zanelli, che fa il bis di vittorie con peso a 13,76 e disco a 32,42. 2 titoli anche per Valerio Tagliaferri, che dopo i 300 metri di ieri, oggi è 1° nei 300 hs. Fanno poi ottima impressione, anche in vista dei Campionati Italiani Cadetti a Caorle dell'1-2 ottobre Viola Canovi negli 80 metri e Francesco Bigoni nei 2000 metri.
Ecco il resoconto di tutte le gare della seconda giornata.
Cadetti
Negli 80 metri Fabrizio Caporusso (Libertas Atletica Forlì) vince in 9,22 (+1,1) migliorando il personale di 7/100 e fa il bis di podi dopo il 3° posto di ieri nei 300 metri; nella decima e ultima serie in programma Caporusso precede Biagio Vignatelli (Endas Cesena), al 2° argento dei Campionati dopo quello dei 300 metri, con 9.54 e 3° posto per Francesco Pini (Francesco Francia) con 9.61.
Nei 2000 metri spettacolare gara di Francesco Bigoni (Atl. Estense), ieri 2° nei 1000 metri (con il primato personale) dopo un bel duello con Alessandro Casoni. Bigoni parte subito davanti e dietro a lui si incolla per i primi 2 giri Edoardo Piazzolla (Francesco Francia), ieri 3° nei 1000 metri e alla caccia di una prestazione importante. Il ritmo imposto da Bigoni è incalzante, con una condotta regolarissima sul piede di circa 34" ogni 200 metri, con passaggio ai 1000 in 2.50.8; Piazzolla non è lontano ma cede progressivamente in quanto Bigoni continua a macinare passaggi di circa 34"5 ogni mezzo giro. Il ferrarese chiude bene anche gli ultimi 200 in circa 33" e va a chiudere in 5.42.89, meglio del precedente limite personale di 5.44.52 (Trento 26 luglio) e ora diventa il 3° cadetto all time in regione, dopo Simone Bernardi 5.41.26 e Abrham Angino Asado 5.41.95, tempi ottenuti rispettivamente nei Campionati Italiani Cadetti 2012 e 2020 e  anche a livello nazionale stagionale Bigoni con 5.42.89 si inserisce al 4° posto in Italia (salvo eventuali altre prestazioni di questo fine settimana). Bigoni fa anche il bis del titolo regionale vinto nei 2000 metri nel 2021. Piazzolla si piazza al 2° posto con 5.52.91 e si migliora a sua volta di una decina di secondi. Molto più staccati gli altri con il 3° posto conquistato da Andrea Lorenzani (Delta Sassuolo) con 6.33.12.
Nei 1200 siepi bel progresso di Erich Miron (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) che passa da 3.45.87 a 3.33.02 e si aggiudica così il titolo regionale, davanti a Daniele Ottolini (Circolo Minerva) con 3.34.06 e a Matias Costi (Atletica Frignano Pavullo) con 3.38.47.
Nei 300 hs Valerio Tagliaferri (Riccione Sessantadue) concede il bis dopo il successo di ieri nei 300 metri piani. Nella gara di oggi vince in 41.21, davanti a Cesare Taglini (Fratellanza 1874 Modena) con 42.81 (in altra serie, non avendo tempo di accredito) e a Simone Magnani (Atl. Ravenna) con 43.06.
Nell'asta titolo regionale per Samuele Vecchi (Fratellanza 1874 Modena) con 3,30, che precede in classifica Leonardo Bolondi (Atletica Guastalla Reggiolo) con 2,90 e Umberto Montanari (Atl. Reggio) con 2,70.
Nel triplo si impone Francesco Terzoni (Atl.

Cinque Cerchi) con 12,68 (-0,3) e con un progresso consistente (74 cm); al 2° posto il suo compagno di squadra Nicola Panni con 12,00 (+1,0) e al 3° è Matteo Cocconi (Fratellanza 1874 Modena) pure con 12,00 (+1,4).
Nel peso il 1° successo della giornata per Thomas Zanelli (Edera Forlì) con 13,76 (oltre 2 metri di progresso) e con un ultimo lancio conn il quale scavalca Fabrizio Di Stefano (Francesco Francia) che si trovava al comando con 13,10 (altro primato personale); al 3° posto Raoul Gabriele (Endas Cesena) con 12,18.
Terminato il peso, Thomas Zanelli va a vincere anche il disco con 32,42, 5 cm oltre la misura realizzata da Alessandro Forlivesi (Endas Cesena) con 32,37; al 3° posto Yuri Pirondini (Atletica Guastallar Reggiolo) con 27,97.
Cadette
Negli 80 metri Viola Canovi (Corradini Rubiera), vincendo la 14^ serie con 9.99 (+1,0), sfiora il personale di 9.96 che aveva ottenuto in giugno a Rubiera e vince largamente il titolo, con Carlotta Suppini (Pontevecchio Bologna) al 2° posto con 10.18 e Chiara Cappi (Fratellanza 1874 Modena) al 3° con 10.42.
Nei 2000 metri un altro successo di una atleta della Corradini: è Sofia Ferrari, miglior tempo dell'anno in Italia, che prende subito la testa della corsa, tallonata nei primi 2 giri da Marta Gianninoni (Acquadela Bologna). Dopo un passaggio intorno ai 3'10" ai 1000, in linea con un possibile primato personale e regionale, la Ferrari cala un po' il ritmo nella seconda parte e chiude la gara in 6.34.73, confermandosi campionessa regionale cadette su questa distanza; per Marta Gianninoni, che era passata in 3'16" ai 1000 metri, il calo è decisamente maggiore e conclude i 2000 metri in 7.04.88 a circa 19 secondi dal primato personale, ma sempre con ampio margine di vantaggio sulla terza classificata, Viola Di Renzo (Atl. Imola Sacmi Avis) con 7.20.04.
Nei 1200 siepi ne esce una gara tattica, bella e combattuta, con 4 atlete che si presentano praticamente appaiate a 200 metri dalla fine. Ai 150 è Arianna Giubilo (Atletica Molinella) ad allungare e la sua progressione è decisiva per aggiudicarsi il titolo regionale, con il tempo di 4.11.08. Sul podio vanno anche Letizia Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis) con 4.14.16 e Anna Zarro (Coop Parma 1964) con 4.14.39.
Nei 300 hs titolo regionale per Greta Ghirardi (Coop Parma 1964) con 47.81; in altra serie si prende la seconda posizione Emma Berlini (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) con 48.73 e in progresso di 38/100; al 3° posto si piazza Angelica Collini (Endas Cesena) con 50.09.
Nell'asta 2,90 per Gloria Dradi (Nuova Polisport. A. Consolini), che si migliora di 10 cme vince il titolo regionale, in cui la favorita, Ilaria La Martina (Fratellanza 1874 Modena) si ferma a 2,80 e si piazza al 2° posto a pari merito con Carlotta Maria Mastronardi (Atl. Reggio).
Nel lungo prevale Irene Gatti (Atletica Guastalla Reggiolo) che si migliora con 5,26 (-0,8); al 2° posto è Sofia Galeotti (Self Montanari Gruzza) con 5,18 (-0,1) e al 3° si piazza Vittoria Grandi (Pontevecchio Bologna), che vantava la migliore misura di accredito e pur con 4 salti oltre i 5 metri (contro 1 solo salto oltre i 5 metri della Gatti e della Galeotti), con il migliore non va più in là di 5,12 (-1,1).
Nel peso le misure più lunghe arrivano nell'ultimo turno di lanci: Emma Ancarani (Endas Cesenatico), con una serie di lanci in incremento, dal 10,40 del 5° lancio, si porta a 11,52; la campione uscente Elena Chiodi (Atl. Bondeno), ferma al 10,31 del 1° lancio, avanza a 11,20, che non è sufficiente a bissare il titolo dello scorso anno; al 3° posto si piazza Beatrice Tomei (Pol. Castelfranco Emilia) con 10,31.
Nel disco prevale Eleonora Mora (Cus Parma) che si migliora da 27,73 a 28,32 e precede in classifica Arianna Prati (Endas Cesena) con 26,90, poi Giulia Cantelli (Atl. Santamonica Misano) con 25,66.
Nel giavellotto vince Elisa Cortesi (Libertas Atletico Forlì) con 34,36; al 2° posto è Asia Eva Bezzi (Atl. Castelnovo Monti) con 32,78 e al 3° è Carlotta Tagliaferri (Atl. 85 Faenza) con 32,31.

Risultati completi

Giorgio Rizzoli














Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 Camp. Reg. Ind. Cadetti/e