Bel successo del meeting Trofeo di Mezza Estate a Rubiera

21 Giugno 2022

Trofeo di Mezza Estate a Rubiera con gare assolute e giovanili. La cadetta Viola Canovi sotto i 10 secondi negli 80 metri. Selvarolo 8.07.53 nei 3000 metri.

 
Organizzato dalla Corradini Rubiera, il Trofeo di Mezza Estate, meeting regionale con gare giovanili e assolute, ha visto tanti atleti gareggiare nell'arco di oltre 5 ore in cui è durata la manifestazione, che ha avuto prestazioni molto interessanti, in particolare nelle gare giovanili.
Iniziamo il resoconto proprio dalle gare giovanili, che hanno aperto il meeting. Nei cadetti 9.64 (+1,4) negli 80 metri per Giovanni Stagno (Atletica Guastalla Reggiolo) davanti a Francesco Pini (Francesco Francia); nei 1000 metri 2.42.96 per Achille Alessandri (Libertas Rimini) che ha preceduto Cesare Taglini (Fratellanza 1874 Modena) con 2.44.00; nel giavellotto ancora una doppietta dei cadetti della Libertas Atletica Forlì, con Andrea Bartolini con 46,10 e Luca Franco con 43,68. Nelle cadette si migliora Viola Canovi (Corradini Rubiera), che scende per la prima volta sotto i 10 secondi con un crono automatico: 9.96 (+1,5) rispetto ai precedenti personali di 9.9 manuale e 10.12 elettrico, che è anche il miglior tempo di una cadetta in Italia nel 2022; si migliora anche Chiara Cappi (Fratellanza 1874 Modena) con 10.14; nei 1000 metri Giada Margherita Ligorio (Fratellanza 1874 Modena) nei 200 metri finali allunga decisamente nei confronti di Sofia Ferrari (Corradini Rubiera) che aveva condotto la gara fino al quel momento e vince in 2.57.95 contro 3.00.68 della Ferrari.

Nel lungo 5,57 (+2,6) per Vittoria Grandi (Pontevecchio Bologna) e 5,40 (+1,8) per Viola Canovi, con 38 cadette in gara; nel giavellotto 32,98 per Elisa Cortesi (Libertas Atletica Forlì).
Nei ragazzi doppio 8.39 nei 60 metri per Antonio Esposito (Fratellanza 1874 Modena) e Lamine Cisse (Atl. Castelnovo Monti); nei 1000 metri, senza enfatizzarlo, una prestazione super di un tredicenne veneziano, con 2.44.11, con passaggi di 1.01.5 ai 400 e 2.10.8 agli 800 metri (il primato regionale ragazzi nei 1000 metri in Emilia Romagna è 2.48.49); nel vortex 53,49 per Michael Iovine (Atl. Reggio). Nelle ragazze 8.37 per Beatrice Pedrotti (Lagarina Crus Team), più veloce dei ragazzi, con 8.37; nei 1000 metri 3.07.77 per Stella Pastine (Orecchiella Garfagnana); nel vortex 44,02 per Alessandra Paglia (Atl. Castelnovo Monti).
Nelle gare assolute successo dello junior Davide Sergio Pinelli (Atl. Reggio) nei 200 metri con 21.96 (+0,5), in progresso di oltre mezzo secondo; 22.67 per l'allievo Massimiliano Vandelli (Delta Sassuolo) che si è piazzato al 4° posto. Negli 800 metri 1.52.26 per Giuseppe Gravante (Corradini Rubiera) che precede Filippo Squassina (Free Zone) con 1.53.31.

Nei 3000 metri successo dell'azzurro Pasquale Selvarolo (Fiamme Azzurre) con 8.07.53, davanti allo junior Stefano Benzoni (Atletica Valle Brembana) con 8.17.28; nella serie intermedia delle 3 previste, 2° posto e primato regionale master sm45 per Rudy Magagnoli (Triiron) con 8.54.65, che migliora lo storico record di Luciano Tirabassi di 8.57.1 del 1994. Nei 3000 siepi 1° posto per Stefano Ghenda (Trevisatletica) con 9.37.76, davanti allo junior Filippo Fantini (Atl. Ravenna) con 10.04.87. Lorenzo Carlone (Virtus Lucca) vince l'alto con 2,05, con lo junior Mattia Ferri (Atl. 85 Faenza) al 2° posto con 1,94. Nel ungo il 6,99 al 1° turno per Matteo Giovannini (Corradini Rubiera) è la misura vincente della gara, con Sebastiano Grassi (Cus Parma) che si avvicina al 5° turno con 6,91 (-0,1). Nel giavellotto si conferma, come nei cadetti, la supremazia della "scuola" della Libertas Atletica Forlì, con Matteo Castelvetro 1° con 59,74 e Francesco Bertozzi 3° con 55,40; fra loro Lorenzo Vivaldi (Toscana Atletica Futura) con 58,55; nel giavellotto allievi 700 grammi 54,02 per Leonardo Caravita (Academy Ravenna Athletics).
Nelle gare femminili, nei 200 metri i primi 2 posti sono per 2 atlete della categoria allieve, specialiste dei 400 metri, in cui hanno conquistato la finale ai Campionati Italiani Allieve a Milano nello scorso fine settimana: successo per Greta Cavazzuti (Self Montanari Gruzza) con 25.51 (-0,3), davanti a Francesca Grisenti (Cus Parma) con 25.56. Negli 800 metri netto successo per Flavia Aleotti (Francesco Francia) con 2.12.23, a 21/100 dal primato personale realizzato nel 2020; al 2° posto l'allieva Anna Galli (Cus Parma), reduce dal 2° posto nei 1500 metri ai Campionati Italiani Allieve, con 2.15.69. Nei 3000 metri 9.59.59 per Sara Nestola (Corradini Rubiera), che precede Sakina El Adel (Lagarina Crus Team) con 10.02.21. Nel lungo successo per l'allieva Rebecca Bertozzi (Atl. Reggio) con 5,45 (+0,3). 

Risultati

Giorgio Rizzoli


Ottava seria degli 80 metri cadette con Viola Canovi


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 Trofeo di Mezza Estate