Live seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti a Forlì

06 Ottobre 2019

Con il giavellotto cadette alle ore 8.45 è iniziata la seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti Individuali e per Regioni. Si riconferma campionessa italiana l'emiliana Genet Galli.


 

---

La rappresentativa della Emilia Romagna riparte nella seconda giornata dei Campionati Italiani Cadetti con il titolo nazionale vinto da Aurora Vicini nell'alto e le 3 medaglie di bronzo conquistate da Beatrice Minotti nel lungo, Vanessa Talacci nel martello e Innocent Tagliani negli 80 metri.

Gare della seconda giornata: nel giavellotto cadette Genet Galli (Pol. Castelfranco Emilia), già vincitrice del titolo lo scorso anno al 1° di categoria, è al comando dopo i 3 lanci con 42,83. Nel 4° turno si avvicina la veneta Anna Raimondi con 41,12. Al 5° turno Genet Galli allunga a 43,29 ed è la misura vincente: per il 2° anno consecutivo Genet Galli è campionessa italiana cadette del giavellotto.

Con i 300 metri piani cadette iniziano le finali delle gare di corsa. Nei 300 metri cadette si impone la trentina Nancy Demattè con 40.92, ma il 2° e 3° posto sono per 2 atlete della nostra regione, entrambe del Cus Parma: argento per Habiba Faissal con 41.58, bronzo per Jennifer Ezeoha con 41.61, quest'ultima in gara come rappresentativa regionale mentre Habiba Faissal era individuale.

Nei 300 metri cadetti il titolo nazionale va a Loris Tonella (Veneto) con 35.59, davanti a Giammarco Donatelli (Abruzzo) con 35.66. Nella finale B non parte l'emiliano Thomas Tumini (Riccione Sessantadue) che si classifica quindi al 15° posto complessivo.

Nei 300 hs cadette la piemontese Ludovica Cavo rivince il titolo nazionale come lo scorso anno, con il tempo di 44.08; è netta la sua vittoria, con la seconda classificata, Rita Agnese Rucco (Puglia) a 45.88. Le atlete emiliane sono in gara nella finale B: è proprio Francesca Grisenti (Atletica Parma Sprint) a vincere la finale B, con il tempo di 46.77, piazzandosi quindi al 9° posto complessivo. Al 3° posto nella finale B (11° complessivo) per Vittoria Ferrari (Atl. Piacenza) con 47.53.

Nei 300 hs cadetti 5° posto nella finale A per Federico Storri (Virtus Emilsider Bologna), in gara da individuale, con il tempo di 40.81 (primato personale). Il titolo italiano è vinto da Francesco Moreno Ibidi (Piemonte) in 39.60, davanti a Luca Ostanello (Veneto) con 39.64. Nella finale B in gara Alessandro Gandolfo (SG Persicetana) come rappresentativa della Emilia Romagna e Francesco Venieri (Atl.

Lugo) da individuale, che si piazzano rispettivamente al 5° e 7° posto, pari al 13° e 15° complessivo, con i tempi di 42.02 e 42.58.

Nei 1200 siepi cadetti 1° posto per Simone Valduga (Trentino) con 3.22.21, davanti al pugliese Antono Bonvino con 3.24.12. 11° posto per Mattia Turchi (Atl. Imola Sacmi Avis) con 3.31.09, in gara come individuale e 27° per Tommaso Gambazza (Atl. Buzzetti) con 3.45.70, che faceva parte della rappresentativa regionale della Emilia Romagna.

Nei 1200 siepi cadette la serie unica è vinta da Serena Frolli (Marche) in 3.53.65, che precede Elisa Clementi (Veneto) con 3.54.63. 15° posto per Lovepreet Rai (Atl. Imola Sacmi Avis) in 4.12.23.

Nell'alto cadetti si impone il laziale Mattia Furlani con 1,99; 2° posto per il corregionale Daniel Consiglio con 1,95, in gara come rappresentativa Lazio (Furlani era individuale). 7° posto per Tommaso Arduini (Atl. 75 Cattolica) con 1,86, per la rappresentativa Emilia Romagna e 16° per Mattia Ferri (Atl. 85 Faenza) con 1,75, individuale.

Nei 1000 metri cadetti 1° posto per Giovanni Lazzaro (Veneto) con 2.35.09, davanti a Mario Roani (Lazio) con 2.35.97. Per l'Emilia Romagna 5° posto nella prima serie e 17° posto assoluto per Attilio Dermot Arisi (Atl. Reggio) con 2.45.57.

Nei 1000 metri cadette Monia Harbi (Atl. Piacenza), 1° anno di categoria, si aggiudica la prima serie (con i tempi di accredito più alti) in 3.03.05 (primato personale). Questo tempo le varrà il 6° posto assoluto in classifica. Nella seconda serie la più veloce e quindi campionessa italiana è la lombarda Breanna Federica Salley con 2.56.05, davanti a Linda Conchetto (Veneto) con 2.56.36.

Nell'asta cadette successo per la piemontese Great Nnachi con 3,70, che precede in classifica Camilla Antonipieri (Lazio) e Giulia Gelmotto (Lombardia), entrambe a 3,30. 8° posto per Sara Vukelic (Atl. Cinque Cerchi) con 2,90, primato personale migliorato di 15 cm.

Nel giavellotto cadetti vittoria di Daniele Cighetti (Lombardia) con 61,41 e 2° posto per Giovanni Stella Faggiani (Marche) con 57,09. Per l'Emilia Romagna 18° posto per Tommaso Piagni (Atl.

Castelnovo Monti) con 39,84.

Nell'esathlon cadetti nelle 3 prove della seconda giornata si assiste a una bella lotta fra i 2 atleti già al comando nelle prime 3 prove di ieri: Stefano Demo (Piemonte) con 2486 punti e Alberto Nonino (Friuli Venezia Giulia) con 2449. Nel lungo, prima prova di oggi, Nonino recupera per 2 punti la prima posizione, con 6,47 (-0,2) pari a 900 punti contro 6,33 (+0,2) di Demo, pari a 861 punti. Ma è nella quinta prova dell'esathlon, il disco, che si decide la prima posizione: Demo ottiene 680 punti grazie al 31,57, contro i 606 di Nonino per il 28,66. Sono quindi 72 punti di vantaggio prima dell'ultima gara i 600 metri: Nonino ne recupera 12 correndo in 2.55.41 (647 punti), mentre Demo con 2.56.71 ne porta 635. Nella classifica finale 1° è Demo con 4662 punti, 2° Nonino con 4602; al 3° posto il laziale Davide Zuliani con 4344 punti. Per l'Emilia Romagna 12° posto per Davide Rondanini (Atl. Castelnovo Monti) con 3553 punti, con 5,56 (+0,1) nel lungo, 20,63 nel disco, 2.58.14 nei 1000 metri, per le 3 gare di oggi.

Ultime 2 prove oggi anche per il pentathlon cadette: il predominio di Matilde Carboncini (Toscana) si conferma anche nella seconda giornata. Bene nel lungo con 5,13 (-0,4), cede qualcosa nella prova finale dei 600 metri, che corre in 1.51.35, pari a 548 punti. In totale arriva a 4245, 135 di vantaggio su Annalisa Pastore (Piemonte) con 4110, veloce nei 600 metri finali corsi in 1.46.58, pari a 663 punti. L'emiliana Claudia Coppi (Fratellanza 1874 Modena) recupera qualche posizione con le ultime 2 gare e conclude al 9° posto, con 3485 punti complessivi, dopo 4,87 (-0,4) nel lungo e 1.51.38 nei 600 metri.

Nella 4x100 cadette vince la Lombardia in 48.48, davanti al Piemonte in 48.56. L'Emilia Romagna, schierata nella stessa terza serie nella formazione composta da Sara Curatolo, Beatrice Minotti, Arianna Rondoni, Jennifer Ezeoha, si piazza all'11° posto con il tempo di 50.75.

Nella 4x100 cadetti l'Emilia Romagna va out nela terza serie, con la formazione composta da Samuel Signaroldi, Daniele Bulgarelli, Francesco Venieri, Alessandro Gandolfo. Successo per il Veneto in 43.10, davanti alla Lazio con 44.41.

Programma orario

Diretta streaming

Risultati

Giorgio Rizzoli


Le finaliste del giavellotto cadette con Genet Galli al comando della gara


Condividi con
Seguici su: