Primato italiano nel decathlon per Dario Dester

16 Agosto 2022

Grande giornata per l'atletica italiana agli Europei di Monaco. Oro per Jacobs e le medaglie di bronzo per Giupponi e Crippa. Primato italiano per Dario Dester nel decathlon.

 
L'atletica italiana ha vissuto una gran bella giornata oggi ai Campionati Europei di Monaco.
Dopo la medaglia di bronzo vinta da Matteo Giupponi (Carabinieri) questa mattina nella 35 km di marcia, nel pomeriggio prima la medaglia di bronzo per Yeman Crippa (Fiamme Oro) nei 5000 metri e poi l'oro di Marcell Jaocbs (Fiamme Oro) nei 100 metri.
Per gli atleti della Emilia Romagna, il turno pomeridiano della seconda giornata vedeva le gare conclusive di Dario Dester (Carabinieri) nel decathlon e la semifinale ed eventualmente la finale per la rubierese Zaynab Dosso (Fiamme Azzurre) nei 100 metri.
Dopo la sessione mattutina, Dario Dester era al 2° posto nel decathlon, in una classifica che vedeva al comando lo svizzero Simon Ehammer con 7202 punti, con Dester a 6852, ma tallonato con un margine non di sicurezza dagli estoni Maicel Uibo con 6788 e Janek Oiglane con 6779, poi il tedesco Kai Kazmirek con 6757 e il norvegese Sander Skotheim pure con 6757.
Le ultime 2 prove del decathlon erano giavellotto e 1500 metri. Nella prima Dester migliorava il primato personale con 57,24 (precedente 56,61), ma retrocedeva in classifica di 3 posizioni, con una nuova classifica che vedeva Ehammer a 7842, Oiglane 7683, il tedesco Niklas Kaul in rimonta 7664 (con 76,05 nel giavellotto), Uibo 7567, Dester 7548, Kazmirek 7513.
Le proiezioni prima della ultima prova confermavano che il sogno del podio per l'atleta cremonese doveva essere archiviato, considerati i primati personali nei 1500 degli altri atleti in lizza per le medaglie, ma rimaneva l'importante obiettivo a portata di mano del nuovo record nazionale, appartenente a Beniamino Poserina che nel 1996 a Formia ottenne 8169 punti. Per Dester, che vantava un primato personale nei 1500 di 4.28.64, era sufficiente correre l'ultima gara una ventina di secondi oltre il suo record personale, obiettivo raggiunto abbastanza agevolmente, nonostante la stanchezza delle 10 gare. I 1500 vedevano un ribaltamento delle posizioni, con il tedesco Kaul autore di un fantastico (per un decatleta) 4.10.04, che lo proiettava alla medaglia d'oro, grazie a un punteggio finale di 8545 punti; per lo svizzero Ehammer, nonostante il vantaggio accumulato nelle precedenti prove, con 4.48.72, realizzava sì il record nazionale, ma in classifica retrocedeva al 2° posto con 8468; il podio era completato dall'estone Oiglane con 8346 punti; seguivano poi lo svedese Nilsson che con 4.18.51 nei 1500 recuperava parecchie posizioni in classifica, arrivando a 8327, l'estone Uibo con 8234 e Dario Dester con il nuovo primato italiano di 8217 punti, con un 1500 finale di 4.41.63.
Per Zaynab Dosso una bellissima prima semifinale dei 100 metri corsa in 11.28 (+0,1), con il quale conquistava la finale come 2° tempo fra le atlete non piazzatesi nelle prime 2 nelle 3 semifinali. In finale poi la Dosso si piazzava al 7° posto in 11.37 (+0,1).
Domani (mercoled' 17 agosto) ci aspetta un'altra giornata di belle gare, con vari atleti della Emilia Romagna in gara: Sveva Gerevini (Carabinieri) nelle prove della prima giornata dell'eptathlon e Ottavia Cestonaro (Carabinieri) nelle qualificazioni del triplo, al mattino e nel pomeriggio le finali dell'asta con Roberta Bruni (Carabinieri), Andrea Dallavalle (Fiamme Gialle) e Tobia Bocchi (Carabinieri) nel triplo e Sara Fantini (Carabinieri) nel martello.

Risultati

Giorgio Rizzoli


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate