Medaglie ad Ancona per Pavani e Montanari

11 Febbraio 2018

Nella seconda e ultima giornata dei Campionati Italiani Indoor Allievi 2 medaglie di bronzo per gli atleti della Emilia Romagna, con Filippo Pavani nell'alto e Enrico Montanari nel triplo.


 

---

2 medaglie di bronzo per gli atleti della Emilia Romagna ai Campionati Italiani Indoor Allievi di Ancona, che portano il bottino complessivo delle 2 giornate a 4 medaglie (2 argenti e 2 bronzi). 

I podi della seconda giornata arrivano grazie a Filippo Pavani (Atl. Bondeno) nel salto in alto e a Enrico Montanari (Academy Ravenna Athletics) nel salto triplo.

Nell'alto allievi Filippo Pavani aveva la seconda misura di iscrizione con 1,99 (miglior accredito Francesco Pavoni dell'Esercito Sport & Giovani con 2,02). Il ferrarese è entrato in gara a 1,90, dopo che tutti gli altri allievi avevano già iniziati a misure inferiori. 1,90 sono superati alla prima prova, poi passa a 1,96 rinunciando a 1,93: è ancora un salto alla prima prova e dopo questa misura si trova al comando della gara, con Massimiliano Luiu (Lib. Atl. Sassari) ci riesce alla seconda prova, Francesco Pavoni alla terza. L'asticella posta a 1,99 è però "fatale" per Pavani, mentre Luiu ci riesce alla seconda e Pavoni passa direttamente a 2,01, che supera alla prima prova, mentre non ci riesce Luiu. 

Per Pavani si tratta del primo podio in un Campionato Italiano; negli anni precedenti si era piazzato al 4° posto nel 2016 ai Campionati Italiani Cadetti.

Enrico Montanari si è piazzato al 3° posto nel triplo con la misura di 14,36; lo precedono in classifica Gabriele Tosti (Bergamo Stars) con 14,70 e Davide Favro (Atletica Canavesana) con 14,65, che ieri aveva vinto il lungo con 7,28.

Nella serie di oggi Montanari ha superato 3 volte i 14 metri, con 14,04 al 1° salto, 14,25 al 5° (a 1 cm dal personale) e 14,36 al 6° (10 cm oltre). Quest'anno l'allievo di Ravenna aveva migliorato nettamente il primato personale dello scorso anno, che era 13,36.

Dal 2018 è tesserato per Academy Ravenna Athetics.

Nelle altre gare di oggi ci sono stati i quarti posti di Sara Balordi (Cus Parma) nei 400 metri allieve, Sara Nestola (Self Montanari Gruzza) nei 1000 metri allieve, Marco Neri (Endas Cesena) nell'alto e Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma) nel peso,

Nei 400 metri Sara Balordi, 2° miglior tempo in batteria con 57.47, si è ulteriormente migliorata in finale con 57.21.

Nei 1000 metri Sara Nestola si è piazzata al 4° posto nella classifica complessiva (e 2° nella seconda serie) con 3.00.67, primato regionale indoor che migliora il 3.02.67 di Giulia Mattioli che risale al 2011.

Per Marco Neri 4° posto nell'alto con 1,90. Entrato in gara a 1,80 superati alla prima prova, ha superato 1,85 e 1,90 alla terza prova e si è arreso a 1,93. Ha migliorato il primato personale che era 1,88.

Simon Zeudjio Tchiofo è 4° nel peso con 16,45, primato personale migliorato di 105 cm e primato regionale indoor migliorato di 3 cm (ex Alessandro Castelli 16,42 nel 2012).

6° posto (2° nella finale B) nei 200 metri per Gabriele Zonarelli (Virtus Emilsider Bologna) con 22.81, dopo avere corso in batteria in 22.88.

6° posto nei 400 metri per Anna Spada (Edera Forlì) con 58.50, dopo il 58.20 di ieri in batteria.

7° posto nel triplo con 13,91 per Alberto Montanari (Academy Ravenna Athetics), gemello del vincitore della medaglia di bronzo, che ha migliorato il primato personale di 8 cm.

10° posto nei 1000 metri allievi con 2.39.59 per Simone Massarenti (Atl. Estense). 

Il resoconto della prima giornata

Risultati delle 2 giornate

Giorgio Rizzoli

 


Sara Balordi


Condividi con
Seguici su: