I T.A.C. di domenica 21 giugno a Piacenza e Rubiera

21 Giugno 2020

Oggi altri 2 Test di Allenamento Certificato a Piacenza e Rubiera.

 
Il programma della ripresa agonistica post Covid è proseguito oggi con altri 2 Test di Allenamento Certificato. A Piacenza, con organizzazione della Atl. Piacenza, si sono disputati test per gli atleti assoluti, mentre a Rubiera sono stato di scena le categorie ragazzi e cadetti.
Si sono così completati questa settimana i primi 4 Test, che hanno visto coinvolti oltre 200 atleti della regione. La prossima settimana si riparte con il T.A.C. di Parma (mercoledì 24 giugno), a cui seguiranno altri a Imola (giovedì 25 giugno), Modena (sabato 27 giugno), Piacenza (domenica 28 giugno).
A Piacenza il Test di Allenamento Certificato di oggi ha visto atleti e atlete impegnati nei 100 metri e 400 metri, alto, peso e disco (solo maschile) e lungo (solo femminile).
Filippo Tambresoni (Atl. Piacenza) è stato il più veloce nei 100 metri, con il tempo di 11.57 (+1,2), mentre nei 400 metri lo junior Lorenzo Cesena (Atl. Piacenza) con 50.35 ha regolato David Palladini (Cus Parma) con 50.45, che era l'atleta con il miglior tempo di accredito. Per Lorenzo Cesena, doppia medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Allievi 2018 e Juniores 2019 nei 400 hs si tratta del primato personale, che ha migliorato di 43/100. Nell'alto 1,96 per lo junior Nasko Stamenov (Atl. Piacenza). Nel peso juniores 6 kg 12,51 per Matteo Ceruti (Atl. Piacenza). Nel disco 29,93 per l'allievo Gabriele Cassano (Atl. Buzzetti) con l'attrezzo da 1,5 kg; 28,05 per Paolo Montani (Atl. Piacenza) fra gli juniores con il disco da 1,750 kg e 31,00 per Federico Marzaroli (Atl. Piacenza) nel disco 2 kg per gli over 20.
Nelle gare femminili 12.30 (+1,3) per la junior Eleonora Nervetti (Atl. Piacenza), a 6/100 dal personale con vento regolare.

Nei 400 metri 58.64 per la junior Sara Balordi (Cus Parma), vice campionessa italiana allieve nel 2018; il 2° miglior tempo è della allieva 1° anno Vittoria Ferrari (Atl. Piacenza) con 1.01.61, che aveva già corso un 400 metri in questa stagione indoor in 1.00.64. Nel lungo 5,03 (+1,2) per l'allieva 1° anno Sara Vukelic (Cus Parma), per la prima volta sopra i 5 metri.
A Rubiera si è disputato l'unico T.A.C. di giugno per ragazzi e cadetti. Come nel T.A.C. per gli assoluti di ieri, si sono corsi gli 800 metri, tutti in corsia, oltre ovviamente a corsie alternate. Per ragazzi e cadetti la distanza di 800 metri, pur non essendo una novità in termini assoluti. è una distanza non caratteristica per queste 2 categorie, soprattutto nei ragazzi, mentre per i cadetti, o meglio per gli atleti di 15 anni, la distanza era utilizzata quando i quindicenni (attuale età per i cadetti 2° anno) erano inseriti nella categoria allievi. Era possibile quindi ipotizzare alcune migliori prestazioni regionali per ragazzi e ragazze e così è stato, al netto delle prestazioni precedenti che abbiamo rintracciato per le atlete di pari età. Nei ragazzi Alessandro Casoni (Corradini Rubiera) con 2.25.71 ha fatto meglio, come altri 4 atleti distribuiti fra le varie serie, del 2.38.6 di Cristian Serra, realizzato in un meeting provinciale a Santarcangelo di Romagna nel 2018 Nelle ragazze ancora più netta la migliore prestazione regionale, che partiva da 2.52.8 di Amanda Olivieri, sempre nel citato meeting di 2 anni or sono a Santarcangelo e che è stata portata a 2.30.66 da Giada Ferrari (Corradini Rubiera).

Per le atlete di casa, anche il 2° e 3° posto con Letizia Bertani con 2.34.79 e Sofia Baroni con 2.35.34.
Negli 800 metri cadetti attesa la prova di Abrham Angino Asado (Polisportiva Centese), giovane in vista in questi anni che ha ottenuto il miglior tempo della giornata con 2.05.38; tolte le prestazioni degli ex allievi quindicenni anteriori al 1993, si tratta del 2° miglior tempo ottenuto da un atleta cadetto. Non è stato comunque scontato il successo di Asado nella serie e nel test: una partenza super veloce e una corsia più interna rispetto ad Andrea Gaulli (Atletica Parma Sprint), con decalage subito recuperato, pareva lanciarlo verso un 1° posto con ampio distacco, mentre nel secondo giro Gualli, nonostante la corsa esterna, manteneva se non riduceva il divario da Asado e andava a concludere in 2.07.96.
Negli 800 metri cadette prestazioni veramente interessanti soprattutto da parte di Giada Donati (Edera Forlì) in prima serie) e Anna Galli (Atletica Parma Sprint) in terza serie, entrambe al 1° anno nella categoria. Per la Donati tempo di 2.20.86, per la Galli poco più di un secondo in più, con 2.22.40.
Le altre 2 gare della giornata a Rubiera sono state il lungo per le femminile e l'alto per i maschi. Nel lungo cadette il miglior risultato è stato di Aurora Vicini (Atletica Parma Sprint), campionessa italiana cadette 2019 di salto in alto, con 5,12 (-1,4). Nel lungo ragazze 4,80 per Viola Canovi, dodicenne della Corradini Rubiera. Nell'alto ragazzi 1,42 per Giuio Manzi (Francesco Francia) e Cristian Garofalo (Pontevecchio Bologna).

Risultati T.A.C. settore assoluto di Piacenza 21 giugno

Risultati T.A.C. ragazzi-cadetti di Rubiera 21 giugno

Giorgio Rizzoli









Condividi con
Seguici su: