Olimpiadi: lo sprint senza Bolt cerca il nuovo re

21 Luglio 2021

Le sfide e gli orari delle gare di velocità e delle staffette ai Giochi di Tokyo. Bromell il favorito nei 100, Lyles nei 200 ma occhio a baby Knighton, tra le donne derby jam Fraser-Pryce vs Thompson-Herah

 

di Nazareno Orlandi

Domanda: chi sarà il nuovo re della velocità? È il quesito più ricorrente, uno dei temi chiave dell’intera Olimpiade. Nella prima edizione dopo l’era-Bolt (tre ori consecutivi nei 100 e nei 200, due in staffetta) lo sprint cerca un nuovo padrone ai Giochi Olimpici di Tokyo (atletica dal 30 luglio all’8 agosto). La stagione, fin qui, ha assistito al dominio degli atleti statunitensi nelle gare al maschile, mentre al femminile hanno rilanciato le proprie quotazioni le jam Fraser-Pryce e Thompson-Herah. In chiave staffetta, per la prima volta si assegna il titolo della 4x400 mista, inserita nei primi giorni del programma, ancor prima della gara individuale dei 400 metri: ogni team, di conseguenza, valuterà le proprie strategie.

100 METRI
Un favorito c’è, ed è Trayvon Bromell, il vincitore dei Trials a stelle e strisce di Eugene e leader stagionale con 9.77, unico al mondo sotto i 9.80 in questo 2021. A 26 anni, la grande occasione per conquistare il primo titolo globale sui 100, dopo l’oro dei Mondiali indoor di cinque anni fa nei 60 metri. Gli altri due statunitensi, Ronnie Baker (9.85) e Fred Kerley (9.86), non staranno a guardare e soprattutto Baker ha dato prova di solidità nelle recenti tappe della Diamond League. Per la lotta al podio un altro dei candidati più accreditati è il sudafricano Akani Simbine, fresco di record africano a 9.84, e nell’evento che conta non va mai sottovalutata l’esperienza del canadese Andre De Grasse (bronzo a Rio 2016, bronzo anche ai Mondiali di Doha). La Giamaica si affida a Yohan Blake, non più nei giorni d’oro ma sempre in agguato. In casa, occhio al giapponese Ryota Yamagata. È in questo contesto che il primatista italiano Marcell Jacobs coltiva le proprie ambizioni: 9.95 a Savona, 9.99 più di recente a Montecarlo. Nessun azzurro ha mai raggiunto la finale olimpica dei 100 metri e questo la dice lunga sul valore di un’eventuale impresa del genere. È in crescita anche Filippo Tortu, che finalista lo è stato ai Mondiali di Doha. Al femminile (senza la novità Sha’Carri Richardson per le note vicende legate alla positività alla cannabis), ha impressionato la mamma-sprint Shelly-Ann Fraser-Pryce, oro olimpico a Pechino e Londra, regina mondiale in carica: è diventata la seconda donna di ogni epoca con il 10.63 di giugno ed è pronta a riprendersi lo scettro della velocità. Salvo sorprese, l’affare per l’oro è una questione tutta giamaicana che include la campionessa in carica Elaine Thompson-Herah (10.71 a inizio luglio) e Shericka Jackson (10.77). Chance di podio per l’ivoriana Marie-Josée Ta Lou, “quota Europa” con la britannica argento mondiale Dina Asher-Smith, la veterana è la nigeriana Blessing Okagbare. Gli Stati Uniti non gioiscono da Atlanta ’96: Javianne Oliver scatta da outsider.

Uomini
Record mondiale Usain Bolt (JAM) 9.58 Berlino, 16 agosto 2009
Record olimpico Usain Bolt (JAM) 9.63 Londra, 5 agosto 2012
Leader mondiale 2021 Trayvon Bromell (USA) 9.77 Miramar, 5 giugno 2021
Campione olimpico  Usain Bolt (JAM)    
Campione mondiale Christian Coleman (USA)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Turno preliminare Sabato 31 luglio 11.35 4.35  
Batterie Sabato 31 luglio 19.45 12.45  
Semifinale Domenica 1 agosto 19.15 12.15  
 Finale Domenica 1 agosto 21.50 14.50  
Azzurri in gara Marcell Jacobs, Filippo Tortu

Donne
Record mondiale Florence Griffith-Joyner (USA) 10.49 Indianapolis, 16 luglio 1988
Record olimpico Florence Griffith-Joyner (USA) 10.62 Seul, 24 settembre 1988
Leader mondiale 2021 Shelly-Ann Fraser-Pryce (JAM) 10.63 Kingston, 5 giugno 2021
Campione olimpico  Elaine Thompson-Herah (JAM)    
Campione mondiale Shelly-Ann Fraser-Pryce (JAM)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Venerdì 30 luglio 11.40 4.40  
Semifinale Sabato 31 luglio 19.15 12.15  
Finale Sabato 31 luglio 21.50 14.50  
Azzurri in gara Anna Bongiorni, Vittoria Fontana



200 METRI
Gli squilli dei Trials americani li hanno lanciati al vertice delle liste mondiali: Noah Lyles e Gabby Thomas. Eccoli, l’uomo e la donna da battere a Tokyo per la gloria dei 200 metri. Al maschile, il campione del mondo Lyles ha alzato il volume con una volata da 19.74, tempo di sicuro valore ma che non lo mette al riparo del tutto da due connazionali esuberanti come Kenny Bednarek (19.78) e il “ragazzino” Erriyon Knighton, appena diciassettenne (del 2004), 19.84 per schiantare il record del mondo juniores che apparteneva a sua maestà Usain Bolt. Tanta la curiosità intorno a questo baby-fenomeno dello sprint, per scoprire se alla prima esperienza olimpica avrà nervi saldi a tal punto di guadagnare una medaglia. Il talento, almeno quello, è straripante. Anche qui, la Giamaica non abbonda (Dwyer 20.17 in stagione). Ed è vietato dimenticarsi del canadese De Grasse, vicecampione olimpico e mondiale. Tra le donne, Gabby Thomas, senza grosse esperienze nelle manifestazioni internazionali, è sfrecciata alla seconda prestazione della storia: un galattico 21.61 ad Hayward Field la colloca in pole position per la medaglia più importante. Chissà cosa ne pensa la truppa “jam”, in particolare Fraser-Pryce (21.79) e Jackson (21.82), ma come non citare l’oro di Rio Thompson-Herah, o la campionessa del mondo Asher-Smith (Gran Bretagna). Attenzione pure alle altre statunitensi Jenna Prandini e Anavia Battle, entrambe sotto i 22 secondi quest’anno.

Uomini
Record mondiale Usain Bolt (JAM) 19.19 Berlino, 20 agosto 2009
Record olimpico Usain Bolt (JAM) 19.30 Pechino, 20 agosto 2008
Leader mondiale 2021 Noah Lyles (USA) 19.74 Eugene, 27 giugno 2021
Campione olimpico  Usain Bolt (JAM)    
Campione mondiale Noah Lyles (USA)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Martedì 3 agosto 11.05 4.05  
Semifinale Martedì 3 agosto 20.50 13.50  
Finale Mercoledì 4 agosto 21.55 14.55  
Azzurri in gara Fausto Desalu, Antonio Infantino

Donne
Record mondiale Florence Griffith-Joyner (USA) 21.34 Seul, 29 settembre 1988
Record olimpico Florence Griffith-Joyner (USA) 21.34 Seul, 29 settembre 1988
Leader mondiale 2021 Gabrielle Thomas (USA) 21.61 Eugene, 26 giugno 2021
Campione olimpico  Elaine Thompson-Herah (JAM)    
Campione mondiale Dina Asher-Smith (GBR)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Lunedì 2 agosto 10.30 3.30  
Semifinale Lunedì 2 agosto 19.25 12.25  
Finale Martedì 3 agosto 21.50 14.50  
Azzurri in gara Gloria Hooper, Dalia Kaddari

 

400 METRI
Tante carte possibili per il trono dei 400 al maschile. Da seguire, senza dubbio, il trio Usa Michael Norman, Randolph Ross (il migliore dell’anno, 43.85) e Michael Cherry, ma c’è molto altro, in uno scenario che stavolta non presenta un vero e proprio ammazza-specialità. Si è rivisto un discreto Wayde Van Niekerk, eroe di Rio de Janeiro, primatista del mondo in una finale indimenticabile. E dopo il titolo mondiale di Doha, ci riprova il bahamense Steven Gardiner. Cercano il jolly che vale una carriera anche Isaac Makwala (Botswana) ed Anthony Zambrano (Colombia), e non si può mai scherzare quando in pista va l’oro di Londra 2012 e vicecampione olimpico in carica Kirani James (Grenada). L’olandese Liemarvin Bonevacia è il migliore degli europei, il più serio pretendente alla finale. Tra le donne, nella gara “vietata” alle giovanissime namibiane rivelazioni dell’anno Mboma e Masilingi (iscritte nei 200), continua la leggenda di Allyson Felix, nove medaglie olimpiche nel curriculum, alla propria quinta Olimpiade per impreziosire - ancora di più - una bacheca da sogno. A cinque anni dal tuffo d’oro di Rio, la bahamense Miller-Uibo si propone con autorevolezza per il bis a cinque cerchi, anche dall’alto del 49.08 stagionale. La Giamaica (mai oro nei 400 donne) può puntare al podio con Stephenie Ann McPherson e Candice McLeod, gli Usa con Quanera Hayes oltre alla Felix, la Repubblica Dominicana con Marileidy Paulino. Soprattutto la belga Cynthia Bolingo per un’europea in finale (non l’olandese Femke Bol impegnata negli ostacoli e nelle staffette).

Uomini
Record mondiale Wayde Van Niekerk (RSA) 43.03 Rio de Janeiro, 14 agosto 2016
Record olimpico Wayde Van Niekerk (RSA) 43.03 Rio de Janeiro, 14 agosto 2016
Leader mondiale 2021 Randolph Ross (USA) 43.85 Eugene, 11 giugno 2021
Campione olimpico  Wayde Van Niekerk (RSA)    
Campione mondiale Steven Gardiner (BAH)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Domenica 1 agosto 10.45 3.45  
Semifinale Lunedì 2 agosto 20.05 13.05  
Finale Giovedì 5 agosto 21.00 14.55  
Azzurri in gara Davide Re, Edoardo Scotti

Donne
Record mondiale Marita Koch (GDR) 47.60 Canberra, 6 ottobre 1985
Record olimpico Marie-José Perec (FRA) 48.25 Atlanta, 29 luglio 1996
Leader mondiale 2021 Christine Mboma (NAM) 48.54 Bydgoszcz, 30 giugno 2021
Campione olimpico  Shaunae Miller-Uibo (BAH)    
Campione mondiale Salwa Eid Naser (BRN)    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Martedì 3 agosto 9.45 2.45  
Semifinale Mercoledì 4 agosto 19.30 12.30  
Finale Venerdì 6 agosto 21.35 14.35  



STAFFETTE 4x100

La Giamaica, al maschile, ha addirittura mancato la finale ai Mondiali di Doha. Trascinata da Re Bolt, ha vinto gli ultimi due titoli olimpici ma stavolta sarà tutto più complicato. I campioni del mondo degli Stati Uniti svettano su tutti, competitivi anche i sudafricani vincitori alle World Relays, la Gran Bretagna argento iridato, il Giappone padrone di casa, il Brasile. L’Italia, sulla carta, vanta una staffetta da finale, con un potenziale mai visto: non bisogna sbagliare nulla. Tra le donne, è lotta dei mondi tra le corazzate Giamaica e Stati Uniti, con probabile vantaggio delle jam, campionessa iridate ma senza medaglia d’oro olimpica da Atene 2004. Germania, Svizzera, Gran Bretagna, le europee più forti. L’Italia riparte dal successo della World Relays e dalla finale mondiale di Doha. 

Uomini
Record mondiale Giamaica 36.84 Londra, 11 agosto 2012
Record olimpico Giamaica 36.84 Londra, 11 agosto 2012
Leader mondiale 2021 Gran Bretagna 38.27 Gateshead, 13 luglio 2021
Campione olimpico  Giamaica    
Campione mondiale Stati Uniti    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Giovedì 5 agosto 11.30 4.30  
Finale Venerdì 6 agosto 22.50 15.50  
Azzurri in gara ITALIA      

Donne
Record mondiale Stati Uniti 40.82 Londra, 10 agosto 2012
Record olimpico Stati Uniti 40.82 Londra, 10 agosto 2012
Leader mondiale 2021 Germania 42.38 Regensburg, 20 giugno 2021
Campione olimpico  Stati Uniti    
Campione mondiale Giamaica    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Giovedì 5 agosto 10.00 3.00  
Finale Venerdì 6 agosto 22.30 15.30  
Azzurri in gara ITALIA      



STAFFETTE 4x400
La mina vagante è la staffetta mista, al debutto olimpico. Le sedici Nazioni qualificate saranno già chiamate alla scelta nei giorni iniziali del programma: batteria il 30, finale il 31, quindi prima delle gare individuali dei 400 e negli stessi giorni dei primi turni dei 400 ostacoli. Salvaguardare gli atleti che corrono la gara individuale oppure gettarli nella mischia? È il nodo per molti. Forse tutti. Stati Uniti campioni del mondo e con tutta evidenza favoriti anche in questa occasione, per profondità tecnica e classe, anche a prescindere dalle scelte. La Giamaica a inseguire. L’Olanda può sognare ma dipenderà dalle strategie. Se c’è una gara aperta alle sorprese, è proprio questa. E l’Italia, in trionfo alle World Relays, non vuole sfigurare. Come pure con la staffetta maschile (finalista a Doha) e femminile (in finale a Rio). Tra gli uomini, nella 4x400, tutti contro lo squadrone Usa, sette successi nelle ultime nove edizioni. Tra le altre potenze la Giamaica, il Botswana, Trinidad e Tobago, il Sudafrica. Al femminile, gli States vincono sul campo da Atlanta ’96 (salvo squalifiche successive) e nelle ultime tre edizioni si sono lasciati alle spalle la Giamaica: un duello che potrà ripetersi a Tokyo. L’Europa risponde soprattutto con l’emergente Olanda e con le vice campionesse del mondo della Polonia.

Uomini
Record mondiale Stati Uniti 2:54.29 Stoccarda, 22 agosto 1993
Record olimpico Stati Uniti 2:55.39 Pechino, 23 agosto 2008
Leader mondiale 2021 North Carolina A&T 2:59.21 Jacksonville, 27 maggio 2021
Campione olimpico  Stati Uniti    
Campione mondiale Stati Uniti    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Venerdì 6 agosto 20.25 13.25  
Finale Sabato 7 agosto 21.50 14.50  
Azzurri in gara ITALIA      

Donne
Record mondiale URSS 3:15.17 Seul, 1 ottobre 1988
Record olimpico URSS 3:15.17 Seul, 1 ottobre 1988
Leader mondiale 2021 Texas A&M 3:22.34 Eugene, 12 giugno 2021
Campione olimpico  Stati Uniti    
Campione mondiale Stati Uniti    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Giovedì 5 agosto 19.25 12.25  
Finale Sabato 7 agosto 21.30 14.30  
Azzurri in gara ITALIA      

Mista
Record mondiale Stati Uniti 3:09.34 Doha, 29 settembre 2019
Record olimpico - - -
Leader mondiale 2021 Germania 3:13.57 Regensburg, 19 giugno 2021
Campione olimpico  -    
Campione mondiale Stati Uniti    

    ORARIO TOKYO ORARIO ITALIA  
Batterie Venerdì 30 luglio 20.00 13.00  
Finale Sabato 31 luglio 21.35 14.35  
Azzurri in gara ITALIA      

LA SQUADRA ITALIANA - PROGRAMMA ORARIO - ISCRITTI - GLI AZZURRI IN GARASTATISTICS HANDBOOKTUTTE LE NOTIZIE - IL SITO DEI GIOCHI OLIMPICI - IL SITO DI TOKYO 2020

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 GIOCHI OLIMPICI