Elisa Maria Di Lazzaro campionessa italiana nei 60 hs

20 Febbraio 2021

Prima giornata dei Campionati Italiani Indoor Assoluti ad Ancona.

 
Una prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti Indoor caratterizzata dal grande risultato di Larissa Iapichino (Fiamme Gialle) che con 6,91 ha eguagliato il primato italiano assoluto detenuto da sua madre Fiona May, stabilito nel 1998 e migliorato il primato mondiale under 20 che apparteneva a una grandissima atleta quale Heike Drechsler con 6,88, realizzato nel 1983. 
Per quanto riguarda gli atleti della nostra regione,Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri) vince il suo primo titolo nazionale assoluto, dopo quelli vinti negli anni passati nelle categorie giovanili. Nei 60 hs sigla anche il primato personale, vincendo la finale in 8.16, migliorando di 6/100 il precedente limite che aveva stabilito da juniores nel 2017. E' netta la sua vittoria in finale, dopo avere realizzato con 8.31 il miglior tempo in batteria. Sul podio vanno anche Angelika Elzbieta Wegierska (Atletica Firenze Marathon) con 8.33 e Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) con 8.38. Al 5° posto si è piazzata l'atleta di Parma delle Fiamme Oro, Desola Oki, con 8.45, mentre non ha preso parte alla finale, alla quale si era qualificata con 8.49, 6° tempo in batteria, Giulia Latini (Carabinieri).

Fuori dalla finale invece Giulia Guarriello (Atletica Guastalla Reggiolo), la settimana scorsa al 3° posto ai Campionati Italiani Promesse con 8.39 e oggi 12° tempo di qualificazione con 8.65 e Valentina Bianchi (Atl. Lugo) con 8.95 (18° tempo).
Bel rientro in un Campionato Italiano per Federica Del Buono (Carabinieri), che si piazza al 2° posto nei 1500 metri con il tempo di 4.16.32, nuovo primato regionale (precedente, della stessa atleta, 4.18.84, Padova 15/2/20). L'atleta dei Carabinieri è preceduta da Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) in 4.13.70.
Per Marta Morara (Atl. Lugo) c'è invece la medaglia di bronzo nel salto in alto, per il 3° posto a pari merito con Teresa Maria Rossi (Cus Pro Patria Milano) con la misura di 1,80. La gara è stata vinta da Alessia Trost (Fiamme Gialle) con 1,92, davanti alla junior Rebecca Mihalescul (Atl. BS '50 Metallurg. S. Marco) con 1,84.

In questa gara anche l'8° posto della junior Idea Pieroni (Carabinieri) e il 9° di Nicole Romani (Fratellanza 1874 Modena) con 1,75.
Una medaglia di bronzo importante arriva anche nella marcia 3000 metri femminile: Sara Vitiello (Self Montanari Gruzza) con 14.01.07, nella gara dominata da Valentina Trapletti (Esercito) con 12.43.04.
Nei 60 hs 4° posto in finale per Mattia Montini (Carabinieri) con 7.86.
8° posto nel pentathlon donne per Rebecca Scardovi (Atl. Lugo) con 3370. In questa gara anche il 9° posto per Lucia Quaglieri (Fratellanza 1874 Modena) con 2806 punti su 4 prove concluse
10° posto nell'asta per Jacopo Mussi (Fratellanza 1874 Modena) con 4,60.
Nella prima giornata dell'eptathlon maschile, dopo le prime 4 prove, solo 14 punti separano Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) al 1° posto con 3407 punti, contro i 3393 di Dario Dester (Carabinieri). 5°, 6° e 8° posto per i 3 multiplisti della Atl. Imola Sacmi Avis, rispettivamente con 2875 di Michele Brini, 2741 di Alberto Brini e 2094 di Simone Ronzoni. Per Dester 7.02 nei 60 metri, 7,66 nel lungo, 14,03 nel peso e 2,01 nell'alto.
Nelle batterie dei 400 metri Edoardo Scotti (Carabinieri) si qualifica per la finale vincendo la terza batteria con 48.72.
Fra gli atleti attualmente militari in società fuori regione e provenienti da formazioni della nostra regione, 3° posto di Riccardo Orsoni (Fiamme Gialle) nella marcia 5000 metri in 19.44.49. Si qualificano per la finale dei 400 metri femminili, in programma domani, Ayomide Folorunso (Cus Parma), con 53.36, miglior tempo in qualificazione e Raphaela Lukudo (Esercito) con 53.81.

Risultati in aggiornamento

Primati regonali indoor aggionati al 20 febbraio 2021

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: