Cus Parma al comando nel C.d.S. Allievi Emilia Romagna

14 Maggio 2017

Nella prima prova del C.d.S. Allievi 1° posto per il Cus Parma nella classifica di società maschile e femminile.


 

Il Cus Parma è al comando delle classifiche di società sia nel settore maschile che nel femminile dopo la prima prova del C.d.S. Allievi su pista, disputata a Reggio Emilia, con organizzazione della Self Montanari Gruzza.

Negli allievi, secondo le classifiche ufficiose, il Cus Parma ha ottenuto 13277 punti ed è seguito dalla Fratellanza 1874 Modena con 12119, Self Montanari Gruzza 11969, Atl. Imola Sacmi Avis 11131 e Atl. Piacenza 10781.

Nelle allieve il Cus Parma è a 13574 punti, seguito da Atl. Lugo con 13105, Fratellanza 1874 Modena 13009, Self Montanari Gruzza 12807 e Atl. Piacenza 10940.

Si tratta di punteggi di rilievo, visto che nel 2016 dopo la prima prova regionale, pur al netto dei risultati ottenuti nel contemporaneo Brixia Meeting, le prime società emiliane in classifica furono Cus Parma con 11934 negli allievi e Atl. Lugo con 12495 nelle allieve.

La foto di copertina è ancora una volta per Edoardo Scotti: l'allievo del Cus Parma è stato il grande protagonista di queste 2 giornate a Reggio Emilia (e ci aggiungiamo anche la seconda giornata dei C.d.S. Assoluti domenica 7 maggio a Modena), con il primato regionale under 20 e under 18 dei 400 metri e seconda prestazione nazionale nei 400 metri di ieri e i successi oggi nei 200 metri e nella 4x400 (il 7 maggio a Modena aveva corso addirittura gli 800 metri in una serie minore con un 2° giro fantastico e aveva corso un'ultima frazione della 4x400 che possiamo definire favolosa !). Oggi 21.81 nei 200 metri (5° di sempre in regione) e 3.26.37 nella 4x400.

Queste le gare di oggi.

Allievi

200 metri: si disputano 6 serie e nella prima in seconda corsia c'è Edoardo Scotti (Cus Parma), che ancora una volta ottiene una grande prestazione, 21.81 (-0,8). Il suo progresso su questa distanza è di oltre 1 secondo rispetto al tempo outdoor del 2016 (22.82) e di oltre mezzo secondo sul tempo indoor 2017 (22.49). Il tempo di 21.81 si inserisce anche al 5°posto della graduatoria regionale all time, dopo Luca Valbonesi 21.53 (2010), Stefano Anceschi 21.63 (2001), Diego Aldo Pettorossi 21.76 (2013) e Marco Pignatti 21.80 (1992). Nella gara di oggi Scotti precede Alessandro Ori (Modena Atletica) con 22.66 e in altra serie Denis Libofsha (Atl.

Santamonica Misano) con 23.18 (+0,4), che fa meglio di 1/100 rispetto a Giacomo Castellett (Edera Forlì) con 23.19 e di 2/100 nei confronti di Gabriele Zonarelli (Virtus Emilsider Bologna).

800 metri: Simone Arena (Cus Parma) vince in 1.56.17, ma gli arriva molto vicino il 1° anno di categoria e campione italiano cadetti 2016 dei 1200 siepi Jacopo Curti (Self Montanari Gruzza) con 1.56.55; al 3° posto Nicolò Barbieri (Fratellanza 1874 Modena) con 1.59.61, che precede Pietro Ofidiani (Atl. Piacenza) con 2.00.21.

3000 metri: vince Gianmarco Verdi (Fratellanza 1874 Modena) in 9.16.55, davanti ad Alessio Giovannini /Self Montanari Gruzza) con 9.23.90 e Tommaso Roveda (Fratellanza 1874 Modena) con 9.31.07.

400 hs: 1° posto per Chandra Passarini (Pontevecchio Bologna) con 57.24, che precede in prima serie Federico Albano (Endas Cesena) con 59.00. In seconda serie si prende il 3° posto in classifica Enrico Galloni (Virtus Emilsider Bologna) con 1.00.01.

Alto: vince il favorito Mirco Sazzini (Virtus Emilsider Bologna) con 1,92, davanti ad Andrea Venturelli (Fratellanza 1874 Modena) con 1,87, Filippo Pavani (Atl. Bondeno) con 1,85 e Alessandro Azzani (Fratellanza 1874 Modena) con 1,83.

Lungo: Mattia Francesco Boscani (Centro Atl. Copparo) si aggiudica la gara con 6,51 (-0,8), misura che ottiene al 4° turno e contiene il tentativo di recupero di Samuele Campi (Fratellanza 1874 Modena), ieri vincitore del triplo, che nell'ultimo salto arriva a 6,45 (+0,4). Al 3° posto Denis Libofsha (Atl. Santamonica Misano) con 6,40 (-0,3) che supera di 1 cm Enrico Vena (Self Montanari Gruzza) 6,39 (+0,3).

Peso: 2 campioni italiani in gara, Ronaldo Wickremasinghe, campione italiano cadetti nel peso nel 2015 e Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma), campione italiano cadetti nel disco nel 2016; è il bolognese, specialista del peso, a prevalere, con 16,40, mentre Zeudjio Tchiofo arriva a 14,60; al 3° posto Daniele Muzzioli (Self Montanari Gruzza) con 12,46.

Martello: Daniele Muzzioli (Self Montanari Gruzza) vince con 50,56 ed è per la prima volta che supera il muro dei 50 metri. 2° posto per Andrea Rinaldi (Atl. Piacenza) con 48,10 e 3° per Gilbert Umberto Harmah (Atl. Reggio) con 46,10.

4x400: il Cus Parma schiera Edoardo Scotti in ultima, dopo le frazioni di Simone Ferrari. Simone Arena e Matteo Barbieri: la vittoria è netta con un buon 3.26.37. Al 2° posto la Self Montanari Gruzza con Terenziani, Curti, Praticò, Diop, con 3.32.14 e al 3° è l'Atl.

Imola Sacmi Avis con Bitelli, Dall'Olio, Dominici e Bonifazio, in 3.36.70.

Allieve

200 metri: vince Sara Ronchini (Atl. Lugo) che in prima serie ottiene 25.24 (-0,6); in seconda serie Irene Pini (Fratellanza 1874 Modena) si prende il 2° posto con 25.99 (-0,5), mentre il 3° è per Lucia Fiumana (Self Montanari Gruzza) che è seconda in prima serie con 26.05. 

800 metri: passaggio molto veloce nella prima serie (1'06"3) e nel secondo giro è logico che il ritmo rallenti. Vince Giulia Zambrelli (Cus Parma) in 2.18.45, davanti a Chiara Tognin (Fratellanza 1874 Modena) con 2.19.49 e Mariam Essadqi (Atletica Impresa Po) con 2.22.07.

3000 metri: in 3 scendono (abbondantemente) sotto gli 11 minuti, con Margherita Gandini (Cus Parma) 10.32.01, che precede Majda Benjedi (Atletica Blizzard) 10.47.26 e Sara Nestola (Self Montanari Gruzza) 10.48.73.

400 hs: Emma Pieri (Francesco Francia) vince in 1.05.18, davanti a Greta Carnevali con 1.06.19 e Francesca Casadio con 1.06.70, entrambe della Atl. Lugo.

Asta: vince Cecilia Zobbi (Atl. Lugo) con 2,80, davanti a Caterina Pettenati (Modena Atletica) 2,70 e Siria Bigi (Atletica Impresa Po) 2,60, come la quarta classificata, Camilla Grazioli (Fratellanza 1874 Modena).

Lungo: 6 atlete sopra i 5 metri, con vittoria per Camilla Pizzetti (Cus Parma) con 5,56 (0,0) e anche 2 salti a 5,53; 2° posto per Bianca Mantovani (Fratellanza 1874 Modena) con 5,47 (0,0), poi Sofia Zanotti (Atl. Lugo) con 5,30 (+0,5), Anna Spada (Edera Forlì) con 5,23 (+1,9), Alice Manuzzi (Francesco Francia) con 5,20 (-0,1) e Elena Rosalba Molaschi (Corradini Rubiera) con 5,09 (0,0).

Disco: vince Vittoria Bacchini (Atl. 75 Cattolica) con 34,50, che precede in classifica Gaia Zazzera (Cus Parma) con 33,07 e Francesca Casprini (Atl. Lugo) con 33,01; poi si piazzano 2 atlete della Self Montanari Gruzza, Chiara Dusi con 31,37 e Chiara Bassi con 31,32.

Giavellotto: la spunta per 7 cm Olivia Maltoni (Atl. 75 Cattolica) con 37,67, con Veronica Castellani (Atletica Impresa Po) che nell'ultimo lancio arriva a 37,60; al 3° posto Agata Bottazzi (Atl. Reggio) con 35,01, seguita da Maria Bertolini (Cus Parma) con 34,73, Sarah Fadesopi Oki (Cus Parma) con 33,37 e Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) con 32,57.

4x400: il Cus Parma in prima serie ottiene 4.05.97 con Giulia Zambrelli, Caterina Bandini, Martina Galeotti e Maria Camilla Carta, mentre in seconda serie il Cus Bologna si avvicina a questo tempo, con 4.07.44, con Roberta Schiassi, Camilla Carlà, Vittoria Carrino e Sabrina Gualandi. Al 3° posto in classifica è la Fratellanza 1874 Modena che in prima serie ottiene 4.12.91, con Conciliano, Ferracuti, Pini e Tognin.

Anche nella seconda giornata si sono disputate 2 gare per juniores, con il peso 6 kg vinto da Norberto Fontana (Cuis Parma) con 13,60 e il martello 6 kg vinto da Sebastiano De Vita (Cus Parma) con 45,88, che ha preceduto in classifica Filippo Manuzzi (Endas Cesena) con 43,72 e Fabrizio Veneruso (Self Montanari Gruzza) con 43,70.

Risultati

Giorgio Rizzoli


Il podio dei 3000 con Benjedi, Gandini, Nestola


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate